Condizioni generali

I presenti termini e condizioni di vendita non limitano in alcun modo i diritti stabiliti per legge.

È possibile accettare ordini solo se provenienti dalle seguenti nazioni: Austria, Belgio, Danimarca (escluse le Isole Faroe e la Groenlandia), Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia (escluso San Marino e Città del Vaticano), Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Spagna (escluso le Isole Canarie), Svezia, Svizzera, Regno Unito (escluso Gibilterra e Isole del Canale).

Ambito di applicazione dei Termini e Condizioni Generali di Leadsatz GmbH

I presenti termini e condizioni generali relativi alla commercializzazione ed alla consegna si applicano a tutti i prodotti, consegne e servizi elencati in questo sito internet. Si dichiara pertanto espressamente che i termini e le condizioni generali del Cliente non sono applicabili quali ulteriori clausole al presente contratto, anche nel caso in cui la Azienda non vi si oppone espressamente. Nel caso in cui il Cliente non desideri accettare la validità dei presenti termini e condizioni relativi all’acquisto ed alla consegna, è tenuto a darne preventivamente comunicazione scritta all’Azienda.

Prezzi e Termini di pagamento

  1. Le forme di pagamento accettate sono Visa, MasterCard, bonifico bancario, PayPal, Giropay e SOFORTüberweisung. Prima di procedere alla spedizione, l’Azienda deve aver ricevuto il pagamento.
  2. Tutti i prodotti ed i beni restano di proprietà della Leadsatz GmbH fino a che il pagamento non è stato ricevuto e completato.
  3. Tutti i prezzi sono comprensivi di IVA ed escludono i costi relativi al trasporto ed alla consegna.
  4. Tutti i prodotti offerti nel nostro sito sono soggetti alla disponibilità di magazzino. Il nostro impegno nell’aggiornare le pagine web indicando gli articoli eventualmente fuori scorta, ove possibile, è costante. Se l’ordine ricevuto è relativo ad un prodotto attualmente fuori scorta, entro 3 giorni lavorativi provvediamo a darne comunicazione al Cliente, il quale può riservarsi il diritto di cancellare eventualmente il proprio ordine.
  5. Tutte le transazioni che avvengono tramite questo sito utilizzano come valuta l’EURO (€).

Spedizione e consegna

Tutte le offerte sono soggette a conferma. Spedizioni e consegne sono possibili fino a che le scorte in magazzino lo consentono. A meno che non sia stata fissata espressamente in forma scritta una data di consegna, tutte le date di consegna indicate dall’Azienda non costituiscono un vincolo. Se l’Acquirente richiede delle modifiche o delle correzioni all’ordine, dopo averlo inoltrato, o se insorgono circostanze particolari che rendono impossibile all’Azienda il rispetto della data di consegna prevista, quantunque l’Azienda stessa non sia da ritenersi responsabile delle suddette circostanze, si provvederà a posporre la data di consegna per un periodo di tempo ragionevole.

Qualora l’Azienda si trovi in condizione di non poter soddisfare i propri impegni contrattuali nei tempi previsti, ad esempio a causa di interruzioni nella fornitura, nella produzione o nella consegna per cause riscontrate dall’Azienda o dai suoi Fornitori, potranno essere applicati i principi legali generali, fatto salvo che, trascorso un mese di tempo, il Cliente può riservarsi il diritto di fissare un termine ultimo per la consegna 6 settimane.

Se può essere dimostrato che il non rispetto della data di consegna prevista è da attribuirsi a fattori quali mobilitazione, guerre, insurrezioni, blocchi o altre circostanze delle quali l’Azienda non è responsabile in base ai principi legali generali, la data di consegna può essere protratta per un periodo di tempo ragionevole. Il Cliente, trascorso questo periodo, può fissare un ragionevole termine ultimo per la consegna, scaduto il quale può recedere dal contratto di acquisto. La notifica del recesso, qualora sia trascorso il termine ultimo e l’Azienda non sia stata in condizione di soddisfare i propri obblighi, deve avvenire in forma scritta.

Se diventa interamente o parzialmente impossibile per l’Azienda onorare i propri vincoli contrattuali per le ragioni esposte in precedenza, la stessa viene sollevata dall’obbligo della consegna.

Il Cliente è tenuto a pagare i costi relativi alla spedizione ed all’assicurazione, mentre l’Azienda si riserva il diritto di scegliere a sua discrezione il modo e l’itinerario della consegna.

Il Cliente è tenuto a controllare immediatamente i beni ricevuti e a dare immediata comunicazione all’Azienda (senza ritardare), nel caso notasse qualsiasi eventuale danno dovuto al trasporto, oppure qualsiasi visibile deterioramento dell’imballaggio e della confezione. Lo stesso vale per eventuali danni occulti. Se il Cliente disattende questo obbligo, rende impossibile all’Azienda di rivalersi sulla compagnia di assicurazione o i suoi contraenti, diventando responsabile di tutti i costi che possono derivare dalla violazione di questo obbligo. Il rischio viene trasferito al Cliente non appena i beni lasciano la struttura dell’Azienda o il magazzino.

Diritto di proprietà

La merce consegnata resta di proprietà dell’Azienda fintanto che il pagamento relativo ai beni acquistati ed ai costi relativi alle transazioni commerciali con il Cliente non sia stato completato. Il Cliente è pertanto tenuto ad avere una copertura assicurativa valida per i prodotti di cui l’Azienda mantiene il diritto di proprietà (vale a dire una copertura assicurativa contro furto, incendio, alluvioni e bassa tensione) e qualora richiesto, deve fornirne prova all’Azienda. In caso di perdita o danno, l’indennizzo assicurativo del Cliente deve essere assegnato a favore dell’Azienda.

Il Cliente non è autorizzato a disporre in alcun modo dei beni su quali l’Azienda esercita il diritto di proprietà. In caso di deposito a garanzia o confisca, il Cliente è tenuto ad informare tempestivamente in forma scritta l’Azienda ed i terzi interessati specificando, senza ritardi e secondo le modalità appropriate, che l’Azienda detiene il diritto di proprietà della merce in questione.

Qualora, nonostante tutto, il Cliente dovesse vendere i beni consegnati il consenso da parte dell’Azienda, resta inteso che il Cliente, apponendo la sua firma al presente contratto, demanda all’Azienda qualsiasi eventuale titolo affinché la stessa possa rivalersi nei confronti degli acquirenti. Il Cliente è obbligato inoltre a fornire all’Azienda tutte le informazioni richieste affinché la stessa possa avvalersi dei suoi diritti ed è tenuto a cooperare, in base ai modi ed alle forme ritenute necessarie.

Limitazione della responsabilità

In base alle condizioni di fornitura previste per legge, l’Azienda può essere ritenuta responsabile nel caso di eventi a scopo criminoso o grave negligenza. L’Azienda può essere ritenuta responsabile di negligenza ordinaria solo qualora essa infranga uno degli obblighi contrattuali primari (obbligo fondamentale), oppure in caso di inadempienza o impossibilità ad esercitare le proprie prestazioni.

Nel caso di negligenza ordinaria, la responsabilità si limita ai danni ritenuti prevedibili o tipici. La responsabilità nel caso di omissione nella fornitura di funzioni/servizi garantiti, di intenzionalità, di danni o lesioni personali o di eventuali difetti in base a quanto riportato dal Produkthaftungsgesetz (Normative Tedesche sulla responsabilità sui Prodotti) ed al Bundesdatenschutzgesetz (Legge di Protezione dei Dati della Germania Federale) non sono soggette a quanto enunciato.

Nel caso in cui venga presentata un’istanza di reclamo contro l’Azienda per motivi inerenti la garanzia o la responsabilità, è necessario considerare anche, in modo proporzionale, la parte di responsabilità da attribuire al Cliente, specialmente qualora la segnalazione di un eventuale malfunzionamento sia avvenuta in ritardo o sia stata inadeguata, o nel caso in cui le azioni intraprese per la sicurezza dei propri dati siano state insufficienti. Nello specifico, sono da considerarsi come insufficienti le azioni di salvaguardia dei dati che non sono in grado di dare un’adeguata protezione dall’esposizione a minacce esterne, quali virus informatici ed altri fenomeni che possono mettere a rischio sia singoli dati che l’intero sistema o apparecchio.

Garanzia

L’Azienda garantisce che i prodotti commercializzati sono privi di difetti tali da ridurre o annullare il loro valore o l’idoneità al loro utilizzo regolare, o secondo quanto previsto dalle norme contrattuali. Il periodo di Garanzia copre l’arco di 24 mesi ed il suo inizio decorre dalla data di consegna. La garanzia non è estesa alla riparazione di difetti dovuti al logoramento normale del prodotto, alle cause esterne o agli errori di utilizzo.

La garanzia decade se il Cliente, in prima persona o tramite terzi, esegue delle modifiche alle apparecchiature, ai componenti o all’attrezzatura ausiliaria senza aver ricevuto l’approvazione da parte dell’Azienda. Questo, a meno che il Cliente non sia in grado di fornire prove complete che il difetto/i in questione non sia stato causato, né in parte né nella sua interezza, dalle modifiche apportate e che le stesse non rendano più difficili gli interventi di riparazione.

Se la notifica del difetto/i è giustificata, il Cliente deve prevedere un periodo di tempo ragionevole per permettere all’Azienda di porre rimedio alle problematiche emerse. Il Cliente è tenuto ad informare l’Azienda su quale tipo di soluzione preferisce, se una miglioria del prodotto riconsegnato oppure la sostituzione completa dello stesso con uno nuovo. In ogni caso, l’Azienda si riserva il diritto di rifiutare la soluzione prescelta dal Cliente, qualora essa costituisca un costo sproporzionato a danno dell’Azienda e vi sia una soluzione di altro tipo che non comporti per il Cliente alcun impatto sostanzialmente avverso.

Parimenti, l’Azienda si riserva il diritto di rifiutare qualsiasi soluzione che per essere attuata richiederebbe un costo eccessivo per il Cliente. Nell’ambito del periodo di tempo stabilito dal Cliente, l’Azienda si riserva il diritto di eseguire due tentativi per rimediare al difetto/i in questione. Qualora entrambi i tentativi di riparazione falliscano, il Cliente ha la possibilità di recedere dal contratto o di chiedere una riduzione del prezzo pagato.

Il diritto di recesso o la richiesta per la riduzione del prezzo pagato possono essere esercitati immediatamente dopo il primo tentativo fallito, qualora nell’ambito del periodo di tempo stabilito, non sia ragionevole pretendere che il Cliente attenda fino al secondo tentativo. Se l’Azienda, in base alle condizioni preliminari precedentemente enunciate, si rifiuta di procedere ad interventi di riparazione/sostituzione, il Cliente si riserva la facoltà di ottenere una riduzione di prezzo immediata o il rimborso completo di quanto pagato.

Il rimborso per un difetto privo di importanza sostanziale è vietato. Se il difetto si manifesta a seguito dell’utilizzo di un driver non corretto o non aggiornato, il Cliente accorda all’Azienda il diritto di fornire un driver idoneo entro 10 giorni dalla data in cui l’errore le è stato notificato.

Se il Cliente ha presentato un reclamo all’Azienda nei termini della garanzia, a seguito del quale risulta invece l’assenza di difetto/i o la non possibilità del difetto/i di rientrare nelle condizioni di garanzia espresse, il Cliente, nel caso in cui si riveli responsabile di aver presentato un’istanza contro l’Azienda sulla base di negligenza grave o intento di frode, è tenuto a rimborsare l’Azienda per qualsiasi eventuale spesa sostenuta.